Lo splendore degli Este: il catalogo della mostra

Franco Cosimo Panini Editore presenta il catalogo della mostra “Splendori delle corti italiane: gli Este” in programma alla Reggia di Venaria dall’8 marzo al 6 luglio 2014.

La mostra, curata da Stefano Casciu, riunisce i capolavori realizzati per la dinastia estense dal Cinquecento al Settecento, proponendo uno straordinario percorso tra Umanesimo, Rinascimento e Barocco. Per i Duchi d’Este lavorarono artisti come Cosmè Tura, Dosso Dossi, Correggio, Tiziano, Tintoretto, Guercino e Velàzquez, le cui opere sono eccezionalmente esposte le une accanto alle altre in tale occasione.

Il catalogo della mostra (a cura di Stefano Casciu e Marcello Toffanello, 288 pagine, 20 euro) ripercorre i secoli d’oro del mecenatismo estense, illustrando la storia di una famiglia che prima a Ferrara, sede originaria del ducato, e poi a Modena, nuova capitale a partire dal 1598, si circondò di artisti, architetti e letterati tra i più importanti del tempo.

Tra i numerosi aspetti che il catalogo approfondisce vi sono il ruolo del mecenatismo nel quadro delle ambizioni politiche dei Duchi, l’evolvere delle collezioni dal Cinquecento al Settecento, la magnificenza della corte di Francesco I, il rapporto con la casata Savoia e la straordinaria ricchezza della libreria ducale, nucleo della futura Biblioteca Estense Universitaria di Modena. I saggi sono firmati da Giovanni Ricci, Angela Ghinato, Marcello Toffanello, Barbara Ghelfi, Stefano Casciu, Andrea Merlotti, Davide Gasparotto e Luca Bellingeri.

Il catalogo contiene inoltre le schede descrittive di tutte le opere presenti in mostra, documentate con immagini a colori e contestualizzate nel quadro storico e artistico dell’epoca. Non mancano infine approfondimenti monografici che indagano singoli aspetti della dinastia estense: le genealogie della famiglia, tra storia e mito; le donne del casato; il terremoto del 1570; la musica nel Cinquecento a Ferrara e nel Seicento a Modena.

Ampio spazio è dedicato alle conseguenze del sisma del maggio 2012, a causa del quale il patrimonio artistico modenese – in larga parte riconducibile al periodo estense – è stato gravemente danneggiato.

Per acquistare online il catalogo della mostra: clicca qui

Per maggiori informazioni sulla mostra: clicca qui

Franco Cosimo Panini Editore Via Giardini 474/D - 41124 Modena tel. 059.2917311 - fax 059.2917381 - Informazioni societarie - Privacy - Area riservata