• http://grandiopere.fcp.it/facsimili/wp-content/files_flutter/1251799704Ore-Visconti_02.jpg

  • http://grandiopere.fcp.it/facsimili/wp-content/files_flutter/1251799715Ore-Visconti_06.jpg

  • http://grandiopere.fcp.it/facsimili/wp-content/files_flutter/1251799729Ore-Visconti_13.jpg

  • http://grandiopere.fcp.it/facsimili/wp-content/files_flutter/1251799741Ore-Visconti_14.jpg

  • http://grandiopere.fcp.it/facsimili/wp-content/files_flutter/1251799752Ore-Visconti_22.jpg

  • http://grandiopere.fcp.it/facsimili/wp-content/files_flutter/1251799782Ore-Visconti_23.jpg

  • http://grandiopere.fcp.it/facsimili/wp-content/files_flutter/1251799800Ore-Visconti_27.jpg

  • http://grandiopere.fcp.it/facsimili/wp-content/files_flutter/1251799829Ore-Visconti_30.jpg

  • http://grandiopere.fcp.it/facsimili/wp-content/files_flutter/1251799841Ore-Visconti_33.jpg

  • http://grandiopere.fcp.it/facsimili/wp-content/files_flutter/1251799870Ore-Visconti_40.jpg

  • http://grandiopere.fcp.it/facsimili/wp-content/files_flutter/1251799881Ore-Visconti_43.jpg

La gemma della miniatura lombarda

DESCRIZIONE DELL'OPERA

Il Libro d'Ore Visconti
Firenze, Biblioteca Nazionale Centrale, Mss. BR 397 e LF 22

Sotto la dicitura Offiziolo Visconti (o Libro d'Ore Visconti) si designa un Libro d'Ore in due volumi,  eccezionalmente ricco, le cui miniature furono eseguite in differenti epoche da due artisti molto diversi fra loro. Il primo, Giovannino de' Grassi, dipinse con alcuni collaboratori le prime pagine per Gian Galeazzo Visconti, morto il quale nel 1402 il lavoro si interruppe, per essere ripreso da Belbello da Pavia quando il figlio di Gian Galeazzo, Filippo Maria, divenne duca nel 1412. Nei suoi ultimi anni Gian Galeazzo aveva fatto di Pavia e Milano due tra i maggiori centri europei per la produzione di codici miniati, dando vita a una serie davvero unica di splendidi libri illustrati dedicati alle piante, agli animali, alla medicina e alle stagioni. Mentre l'amanuense che redasse il testo del libro di preghiere si firmò con il suo nome, Frate Amadeo, i miniatori, come è tipico del tempo, restano anonimi, e solo prove esterne ci dicono che dobbiamo all'immaginazione di Giovannin o de' Grassi i disegni della prima parte del manoscritto. L'altro grande miniatore, che illustrò la seconda parte del Libro d'Ore, è Belbello da Pavia. Gran parte delle miniature di Belbello nel Libro d'Ore visconteo appartengono alla fase iniziale del suo sviluppo artistico, che si evolve da uno stile compatto, ricco di dettagli e di preziosismi, al linguaggio più disteso e cromaticamente più audace del Messale di Mantova.

Galleria fotografica









Franco Cosimo Panini Editore Via Giardini 474/D - 41124 Modena tel. 059.2917311 - fax 059.2917381 - Informazioni societarie - Privacy - Area riservata